Il banco prova potenza: questo sconosciuto

bigno72

Vecchio rompiballe.
12 Ottobre 2004
20,241
160
113
48
Genova
Auto
GT 3.2 V6
Ma ci dobbiamo aggiungere che al variare della velocita' varia la forza frenante, a parita' di quantita' d'acqua....
mi sto incartando.


Ma mi sto incartando pure con l'esercizietto di calcolo della temperatura sul freno di 40Cm di diametro...
100CV fatte tutte le conversioni sono 73550 Joule al secondo, che si traducono in?
2000 giri al minuto sul quel freno sono 41.6 metri al secondo
quindi?
del coefficiente di attrito me ne faccio poco se non conosco la pressione del freno sul tamburo
Ma forse non mi serve il coeff. di attrito, e forse non mi servono nemmeno i Joule, forse mi bastano i watt.

E in ogni caso arriverei a sapere quando calore genero, che non mi dice a che temperatura arrivo...

73550 Watt forniti, equivalenti a 73550 Watt frenati, corrispondono a 73550 Watt convertiti in calore.
Conoscendo il coeff termico del freno (gradi/watt) conosco la sua sopraelevazione rispetto alla temp ambiente in funzione della potenza con cui lo scaldo.
(questa e' l'unica cosa di cui sono sicuro, ma non so se venga fornito questo dato sui freni, di sicuro viene fornito per i dissipatori di calore :) )
 

thranduil

Nuovo Alfista
11 Gennaio 2006
6,522
0
36
monza
stavo pensando anche ad una cosa: non è mica detto che la relazione tra coppia e rpm sia biunivoca, anzi...

questa è una yamaha fazer 600:
db17070802ddad876bfb8ab4285bfa3f.jpg


se io impongo come variabile indipendente la coppia frenata, come faccio a sapere quale intersezione tra la curva e l'orizzontale vado a misurare?

ad esempio al valore di coppia di 55 corrispondono ben 4 intersezioni, cioè quel valore è raggiunto in corrispondenza di 4 diversi regimi di rotazione..
 

bigno72

Vecchio rompiballe.
12 Ottobre 2004
20,241
160
113
48
Genova
Auto
GT 3.2 V6
So che non ci piace farlo, ma sono arrivato su Wikipedia, che dice che il numerello che lega i Joule alle calorie e' 4.186

Ripartendo da "non guardo troppi dati ma solo i 100CV che sono 73550 Joule al secondo",

Il nostro freno meccanico ricevera' 73550/4.186=17570 calorie.
1 caloria (minuscolo) porta un grammo d'acqua da 14.5 a 15,5 gradi centigradi
17,57 kilocalorie (o Calorie, maiuscolo) portano la temp di 1Kg di acqua da 14,5 a grossomodo 32 gradi.
Ovvero aumentano di 17 gradi la temp di un litro d'acqua

Facciamo i conti spannometrici, qui non c'e' un chilo d'acqua, ci sono diversi chili di ferro e materiale di attrito.
Ma io queste 17 Calorie gliele fornisco ogni secondo!
Il mio chilo d'acqua in un minuto supererebbe i 1000 gradi.

Non abbiamo un chilo d'acqua, ed abbiamo pure una certa dissipazione di calore verso l'ambiente... ma resta sempre un caldo infernale, per usare una misura rigorosa :D
 

thranduil

Nuovo Alfista
11 Gennaio 2006
6,522
0
36
monza
diciamo che porti ad ebollizione un litro d'acqua del rubinetto (che entra a circa 12°C) ogni 5 secondi più o meno.

comodo per fare le trofie (troffie, vero?) in poco tempo :asd)
 

bigno72

Vecchio rompiballe.
12 Ottobre 2004
20,241
160
113
48
Genova
Auto
GT 3.2 V6
thranduil":1zyxxg81 ha detto:
stavo pensando anche ad una cosa: non è mica detto che la relazione tra coppia e rpm sia biunivoca,
Non solo non e' biunivoca: non e' neppure univoca!
E' la relazione tra coppia e potenza ad essere biunivoca, ma solo una volta fissato il numero di giri al minuto.

Ad una data velocita' di rotazione, conosciuta la coppia conosco la potenza, e viceversa ("viceversa" indica la biunivocita', biunivocitudine, biunivocezza :crepap)

Ad una data velocita' avro' un certo valore di coppia, ma come hai giustamente notato posso avere la stessa coppia anche ad altre velocita'.
Significa solo che avro' diversi valori di potenza in corrispondenza dello stesso valore di coppia (ma a velocita' diverse)
se io impongo come variabile indipendente la coppia frenata, come faccio a sapere quale intersezione tra la curva e l'orizzontale vado a misurare?
Misuri anche la velocita'
 

alfistavero

Nuovo Alfista
16 Marzo 2009
2,743
0
36
bigno72":1fjnhwua ha detto:
alfistavero":1fjnhwua ha detto:
perchè DEVO regolare la velocità del freno?

Forse a parita' di velocita', una diversa quantita' d'acqua all'interno del freno varia il momento fernante a parita' di velocita'? (a naso direi di si)
...

tra tutte le minkiate che hai sparate finora (quando pensi ad altro, allora pensa ad altro. e basta. non pensare a due cose contemporaneamente) questa è l'unica sensata.
delle altre, non parlo sennò mi bannano.

ok: la diddefente quantita' d'acqua all'interno del freno varia il momento fernante.

però io ho chiesto: PERCHE' devo variare il momento frenante?
 

alfistavero

Nuovo Alfista
16 Marzo 2009
2,743
0
36
thranduil":1ff5om2u ha detto:
in funzione del livello dell'acqua all'interno del freno regolo la velocità di rotazione del freno. perchè DEVO regolare la velocità del freno?

non ho capito cosa intendi con velocità del freno.
quello che variamo col livello dell'acqua non è la coppia frenante?

immagino che la prova sia del tipo:

metto il motore a tavoletta con tanta acqua, attendo che si stabilizzi, misuro i giri motore, misuro attraverso la torsione della cassa la coppia frenata.
levo un pò d'acqua, avrò all'equilibrio una diversa coppia erogata (e frenata) ad un diverso regime, e li misuro.
ripeto finchè non ho costruito tutto il grafico coppia-giri.

la regolazione mi serve perchè per un motore auto/moto devo poter far girare da 500 giri magari fino a 18.000, e con coppie che vanno da zero a... X!

:bonk)
:sadomaso)

lasciate stare l'acqua. ragionate col freno a ceppi che è più facile.
 

yugs

Nuovo Alfista
27 Dicembre 2004
48,159
5
38
42
Torino
Auto
Alfa GT 1.9 jtd Progression
alfistavero":3pe6d24a ha detto:
però io ho chiesto: PERCHE' devo variare il momento frenante?

Perchè devo poter variare il numero di giri massimi del freno, e di conseguenza del motore. (se il momento frenante è costante, il motore alla minima variazione di carico - farfalla o dosatura degli iniettori - non supererà mai un dato regime di rotazione). :scratch)
 

bigno72

Vecchio rompiballe.
12 Ottobre 2004
20,241
160
113
48
Genova
Auto
GT 3.2 V6
alfistavero":1k4fb8jd ha detto:
però io ho chiesto: PERCHE' devo variare il momento frenante?
Perche' devo fare la misura lungo tutta la curva di coppia,
ovvero devo equilibrare la coppia fornita dal motore ai vari regimi, quindi ho bisogno di un momento frenante sempre diverso.

Anche se pensassi di fare una sola misura ad un solo regime di rotazione, non posso sapere a priori quale sara' il momento frenante di cui avro' bisogno, perche' tale momento corrisponde con la mia incognita: la coppia motrice che voglio misurare.
Quindi devo variare il momento fernante fino a che non si stabilizza la velocita'.

E poi c'e' il discorso che ha fatto yugs: se applicassi da subito un certo momento frenante, non permetterei al motore di raggiungere il regime di rotazione che mi interessa.
 

alfistavero

Nuovo Alfista
16 Marzo 2009
2,743
0
36
yugs":22p2ljqo ha detto:
alfistavero":22p2ljqo ha detto:
però io ho chiesto: PERCHE' devo variare il momento frenante?

Perchè devo poter variare il numero di giri massimi del freno, e di conseguenza del motore. (se il momento frenante è costante, il motore alla minima variazione di carico - farfalla o dosatura degli iniettori - non supererà mai un dato regime di rotazione). :scratch)

:mad2)
PERCHE' E' IL FRENO CHE REGOLA LA VELOCITA' ANGOLARE DEL MOTORE (I GIRI MOTORE), CONSIDERATO CHE STO FACENDO UN TEST PER ANDARE A MISURARE LA MASSIMA COPPIA (E QUINDI LA MASSIMA POTENZA) DEL MOTORE. E QUINDI IL MOTORE E' NELLE CONDIZIONI DI MASSIMA AMMISSIONE (CIOE' DI FULL LOAD, OSSIA DI MASSIMO CARICO; IN ALTRE PAROLE, CON LA FARFALLA TUTTA APERTA, SE E' UN BENZINA; CON LA MASSIMA DOSATURA DEGLI INIETTORI, SE STIAMO PROVANDO UN DIESEL)!!!!

QUINDI, SE NON POTESSI VARIARE LA COPPIA RESISTENTE 8CIOE' IL FRENO DINAMOMETRICO) COME CAVOLO FAREI A METTERMI AI VARI REGIMI E MISURARE LA COPPIA?

:mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2) :mad2)
[editato da denny1977]

RETROAZIONO SUI GIRI MOTORE E LI CONTROLLO CON LA COPPIA FRENANTE...SENNO' IL MOTORE SI FIONDEREBBE AL PICCO SUL RIDUTTORE (LIMITATORE)!!!

:wall) :wall) :wall) :wall) :wall) :wall) :wall)




Edit di denny1977: cerchiamo per favore di utilizzare toni e espressioni che siano tali da non poter essere in qualche modo considerate offensive e/o polemiche, tali da rischiare di andare a creare eventuali liti o flame. Da regolamento è non è assolutamente consentito utilizzare toni e/o espressioni che possano essere considerate polemiche e/o ostili nei confronti dei vari utenti del forum.
Inoltre non è neanche consentito scrivere in stampatello, in quanto secondo la netiquette dei forum lo scrivere in stampatello equivale a urlare, perciò sarebbe consigliabile riscrivere il post in minuscolo. Grazie.
 

alfistavero

Nuovo Alfista
16 Marzo 2009
2,743
0
36
bigno72":3n0b70gg ha detto:
alfistavero":3n0b70gg ha detto:
però io ho chiesto: PERCHE' devo variare il momento frenante?
Perche' devo fare la misura lungo tutta la curva di coppia,
ovvero devo equilibrare la coppia fornita dal motore ai vari regimi, quindi ho bisogno di un momento frenante sempre diverso.

Anche se pensassi di fare una sola misura ad un solo regime di rotazione, non posso sapere a priori quale sara' il momento frenante di cui avro' bisogno, perche' tale momento corrisponde con la mia incognita: la coppia motrice che voglio misurare.
Quindi devo variare il momento fernante fino a che non si stabilizza la velocita'.

E poi c'e' il discorso che ha fatto yugs: se applicassi da subito un certo momento frenante, non permetterei al motore di raggiungere il regime di rotazione che mi interessa.

:spin) :spin)

ohhh
 

alfistavero

Nuovo Alfista
16 Marzo 2009
2,743
0
36
alfistavero":10ni015j ha detto:
Edit di denny1977: cerchiamo per favore di utilizzare toni e espressioni che siano tali da non poter essere in qualche modo considerate offensive e/o polemiche, tali da rischiare di andare a creare eventuali liti o flame. Da regolamento è non è assolutamente consentito utilizzare toni e/o espressioni che possano essere considerate polemiche e/o ostili nei confronti dei vari utenti del forum.
Inoltre non è neanche consentito scrivere in stampatello, in quanto secondo la netiquette dei forum lo scrivere in stampatello equivale a urlare, perciò sarebbe consigliabile riscrivere il post in minuscolo. Grazie.

Ok
allora, vai avani tu con lo spiegometro. gentilmente.
grazie
cordialmente
saluti
 

bigno72

Vecchio rompiballe.
12 Ottobre 2004
20,241
160
113
48
Genova
Auto
GT 3.2 V6
Sarebbe il caso di usare un po' del famoso grano salis....

Se la netiquette dice che scrivere maiuscolo equivale a urlare, e uno vuole urlare (un prof che non urli che prof sarebbe?), quale modo migliore di farlo se non scrivendo maiuscolo?

Inoltre, le POTENZIALI offese vanno contestualizzate, e faccio un esempio: se rivolgendomi al nostro vicepresidente (ammesso e non concesso che la carica lo renda piu' degno di rispetto degli altri utenti) io scrivessi degli insulti, sarei certo di non offenderlo, visto il rapporto che c'e' tra di noi. Non mi permetterei certo di mandare a quel paese un utente che non conosco!!
 

yugs

Nuovo Alfista
27 Dicembre 2004
48,159
5
38
42
Torino
Auto
Alfa GT 1.9 jtd Progression
alfistavero":1boetn3h ha detto:
alfistavero":1boetn3h ha detto:
Edit di denny1977: cerchiamo per favore di utilizzare toni e espressioni che siano tali da non poter essere in qualche modo considerate offensive e/o polemiche, tali da rischiare di andare a creare eventuali liti o flame. Da regolamento è non è assolutamente consentito utilizzare toni e/o espressioni che possano essere considerate polemiche e/o ostili nei confronti dei vari utenti del forum.
Inoltre non è neanche consentito scrivere in stampatello, in quanto secondo la netiquette dei forum lo scrivere in stampatello equivale a urlare, perciò sarebbe consigliabile riscrivere il post in minuscolo. Grazie.

Ok
allora, vai avani tu con lo spiegometro. gentilmente.
grazie
cordialmente
saluti

allora, mettiamo in chiaro tre cose.

1) Tu fai gli spiegometri e ti attieni ai medesimi (se ti va, bene, se non ti va, non importa);
2) I moderatori svolgono il loro lavoro (che consiste semplicemente nel far rispettare il Regolamento) rispetto al quale richieste, chiarimenti, proteste o altro si rivolgono in privato;
3) nel casus belli, la richiesta del moderatore fondamentalmente è: non si scrive in maiuscolo sul forum. Punto. E non esiste nessuna netiquette, grano salis ecc. (rispondendo anche all'osservazione di Bigno) E' una regola fissa per tutti. Per evidenziare stati d'animo, incazzature, felicità o altro ci sono solo e semplicemente gli smiles (che hai usato correttamente quindi nel tuo post in oggetto, e tra l'altro ce ne son una valangata a disposizione sul Virtual).

Con questo il discorso in atto si chiude, rimandando eventuali altre domande od osservazioni ai messaggi privati. :grazie)

Buona ripresa di discussione. :)
 

alfistavero

Nuovo Alfista
16 Marzo 2009
2,743
0
36
yugs":1b9kofvc ha detto:
allora, mettiamo in chiaro tre cose.
.......
Buona ripresa di discussione. :)

benissimo.
allora, mettiamo in chiaro un'ultima cosa:
usa il "cerca" in Internet: sono certo che troverai/troverete quello che cerchi/cercate (e ti/vi attieni/attenete a quelle che, sono certo, vi soddisferanno)
buona continuazione di discussione

scusa, ho dimenticato questo
:nod)
 
Top