investimenti ultraredditizi a Santo Domingo (ma è vero???)

elvis

Nuovo Alfista
6 Giugno 2011
5,651
0
36
40
milano
leggendo qua e la sono incappato in queste notizie, a quanto pare le banche domenicane arrivano a dare interessi del 15% annui con pagamenti mensili, quindi se non ho capito male facendo un esempio con 100.000 euro depositati si prenderebbero 15.000 euro all'anno di interessi, ovvero 1250 euro al mese.
quello che non ho capito è se bisogna vivere per forza li o se è possibile fare un investimento del genere rimanendo però in italia.
siccome mio fratello ha ricevuto un risarcimento abbastanza consistente dall'assicurazione a seguito di un incidente, volevo capire se questa potrebbe essere una soluzione valida per investire questo capitale nel mogliore dei modi, mi piacerebbe insomma capire quali sono i pro e i contro di un'investimento simile.

spero che ci sia qui qualche esperto di economia che mi può aiutare in questa decisione.
:grazie)
 

Anakin

Nuovo Alfista
28 Gennaio 2011
4,174
5
38
38
Borgo San Dalmazzo (CN)
www.facebook.com
il problema è che se la banca da il giro i tuoi soldi non li vedrai mai più
non conosco le leggi dominicane e quindi non posso sapere le probabilità che hanno le banche di fallire, ma vedendo gli interessi credo che ne abbiano più delle nostre
 

elvis

Nuovo Alfista
6 Giugno 2011
5,651
0
36
40
milano
quindi dici che c'è il rischio che la banca fallisca? boh, da quello che ho letto sembrerebbe una cosa affidabile.. per come siamo messi in italia mi sa che c'è più rischio di perderli qui piuttosto che a santo domingo.. alla fine qui in cosa li investireste? in un'attività?? così nel giro di un anno li ha persi in tasse.. ma non ci pensiamo nemmeno.. non mi passa neanche per l'anticamera del cervello..

@ dotty:
perchè dici che sono pochi? con 100.000 euro se gli interessi sono del 15% si parla di 1250 euro al mese.. bastano per campare di rendita tutta la vita.. per non dire che se non vengono toccati per 5 anni raddoppiano..
se il primo anno prendi il 15% di 100.000 il secondo anno prendi il 15% di 115.000, il terzo anno prendi il 15% di 135.000 circa e via via vanno sempre ad aumentare.. nel giro di 5 anni ci si ritrova ad avere il 15% di 200.000 euro, e vorrebbe dire portare a casa 2500 euro al mese avendo sempre fermo il capitale che un giorno si può sempre decidere di dimezzare se si decide di acquistare una casa o cose simili..
a me sembra che bastano alla grande.. solo vorrei capire come funzionerebbe una cosa di questo genere, nel senso se dovrei pagare le tasse qui in italia sugli interessi che percepisco, come funzionerebbe per portarli li (se lo stato italiano fa storie) e come funziona il discorso del cambio valuta..
se qualcuno mi potesse aiutare a trovare risposte a queste domande mi starebbe facendo un grosso favore..
oppure nel caso a chi potrei rivolgermi per domande di questo tipo? non so, un commercialista, un direttore di banca ecc..
 

dotty

Nuovo Alfista
8 Marzo 2010
6,166
0
36
i problemi sono appunto la stabilità di un investimento in SD dove non hai nessuna tutela da leggi italiane ma sei sottoposto alle loro leggi
le conosci ?
conosci qualcuno che le conosca ?
sai quanto ti costa una consulenza a vita di questa persona ?
probabilmente non ha senso intraprendere una strada simile per 100.000€ :ka)

se fosse così semplice come credi davvero stavamo tutti qui in Italia a guardarci le tasche vuote ?
mi sparo un mutuo al 8% in Italia e porto i solo in SD al 15% :p
 

elvis

Nuovo Alfista
6 Giugno 2011
5,651
0
36
40
milano
no, non conosco bene la cosa, proprio per questo sto cercando qualcuno che magari lo ha già fatto per saperne di più..
 

phoenix86to

Nuovo Alfista
4 Gennaio 2012
4,979
0
36
36
Rivarolo Canavese (TO)
www.alfaromeoblog.it
R: investimenti ultraredditizi a Santo Domingo (ma è vero???

elvis":32n1pytq ha detto:
no, non conosco bene la cosa, proprio per questo sto cercando qualcuno che magari lo ha già fatto per saperne di più..
Ricorda solo che in ambito economico, più alti sono i tassi di interesse, maggiore il rischio che ti accolli. Per quello quando lo spread era alle stelle, venivan fuori bot decennali a quasi il 5%...

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2
 

elvis

Nuovo Alfista
6 Giugno 2011
5,651
0
36
40
milano
ma in soldoni il rischio quale sarebbe??
cioè, che differenza c'è tra incvestire in una banca italiana piuttosto che in una domenicana??
non è che il rischio qui non c'è... anczi, qui anche se tuto va bene porti a casa una miseria..
e comunque non è che i soldi uno li può tenere sotto al materasso per paura che le banche falliscano..
poi se non ho capito male si parla comunque di investimenti "sicuri", dovrebbero essere a rischio zero, nel senso che l'unico rischio è che la banca fallisca, però se ci si affida a banche serie che sono li da 50 anni bisogna essere proprio sfigati perchè chiuda proprio quando si investe..
 

phoenix86to

Nuovo Alfista
4 Gennaio 2012
4,979
0
36
36
Rivarolo Canavese (TO)
www.alfaromeoblog.it
R: investimenti ultraredditizi a Santo Domingo (ma è vero???

elvis":lom3os4o ha detto:
ma in soldoni il rischio quale sarebbe??
cioè, che differenza c'è tra incvestire in una banca italiana piuttosto che in una domenicana??
non è che il rischio qui non c'è... anczi, qui anche se tuto va bene porti a casa una miseria..
e comunque non è che i soldi uno li può tenere sotto al materasso per paura che le banche falliscano..
poi se non ho capito male si parla comunque di investimenti "sicuri", dovrebbero essere a rischio zero, nel senso che l'unico rischio è che la banca fallisca, però se ci si affida a banche serie che sono li da 50 anni bisogna essere proprio sfigati perchè chiuda proprio quando si investe..
Innanzitutto il rischio di deafult del paese. Per quanto qui le cose vadano a ramengo non é mai andata in default una banca... Al massimo é stata assorbita in altre.
Poi, qui in Italia c'è un fondo di garanzia interbancario che garantisce fino a 100.000,00 euro il capitale liquido su conti e depositi.. E quindi anche lì rischi molto meno. Inoltre la barbara legge italiana ti 'tutela'.
Cosa che non avrei idea di come funzioni a SD... È un paese instabile, ove l'euro è una moneta MOLTO MOLTO forte. Sei sicuro che a scadenza siano - poi - in grado di restituire il capitale investito? Io no.
Il consiglio sarebbe investire in obbligazioni con un tasso decente, non di tipo 'subordinato', e di enti la cui solvibilità sia sicura quasi al massimo. Un esempio? Fino a qualche tempo fa la Banca Sella ha emesso 5 milioni di euro di obbligazioni al 4.5%,scadenza 2017....in meno di 4 giorni i 5mln di euro emessi si sono volatilizzati!

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2
 

dotty

Nuovo Alfista
8 Marzo 2010
6,166
0
36
phoenix86to":2jznfo2q ha detto:
elvis":2jznfo2q ha detto:
no, non conosco bene la cosa, proprio per questo sto cercando qualcuno che magari lo ha già fatto per saperne di più..
Ricorda solo che in ambito economico, più alti sono i tassi di interesse, maggiore il rischio che ti accolli. Per quello quando lo spread era alle stelle, venivan fuori bot decennali a quasi il 5%...

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

il BOT decennali non esistono, quelli sono i BTP, per definizione il BOT non può superare la durata di un anno ..... per il resto p giusto, il tasso di interesse tecnicamente rappresenta il rischio che il creditore (chi presta i soldi allo Stato o ai privati) si assume prestando dei soldi, se li presti ad chi sei sicuro che te li restituirà ti accontenti di poco (in teoria il tasso di inflazione più un minimo guadagno) se li presti a chi non sai se e quando te li restituisce chiedi interessi alti in modo che stai rischiando ma ne vale la pena dato che se ti va bene guadagni molto (è una scommessa, il cavallo scarso lo danno vincente 10a1 quello bravo lo danno 1,5a1)

se ribalti il punto di vista qualcuno che ha bisogno di soldi ma non è solido come può fare ad averli ?
ti offre molti interessi per convincerti a prestarglieli




tanto per capire quali sono le caratteristiche di questo investimento ?
durata, condizioni economiche, clausole particolari, valuta di denominazione, emittente ?
sono titoli di stato, obbligazioni, contratti atipici ?
 

dotty

Nuovo Alfista
8 Marzo 2010
6,166
0
36
specifichiamo anche che fare investimenti non è come comprare la mortadella al banco dei salumi, va fatta un'analisi finanziaria dell'investitore, una programmazione delle esigenze a breve medio e lungo termine, va sviluppato un portafoglio diversificato per durate e tipologie ....... insomma la cosa più stupida da fare è avere 100.000€ e sbatterli in RD, se ne avessi 1.000.000 forse sarebbe ipotizzabile la follia di sbatterne 100.000€ in RD invece che puntarseli sui cavalli
 

elvis

Nuovo Alfista
6 Giugno 2011
5,651
0
36
40
milano
posto un'aricolo che ne parla piuttosto chiaramente:
http://www.santodomingolive.org/en/inve ... dominicana

ovviamente questa cifra non sarebbe tutto il suo avere, altrimenti non penso lo vorrebbe investire..
ha casa di proprietà e il risarcimento che ha preso dall'assicurazione è circa del doppio della cifra di cui stiamo parlando..
boh, bisognerebbe vedere se queste banche hanno avuto mai il rischio di fallire.. è proprio questo che sto cercando di capire..
 

elvis

Nuovo Alfista
6 Giugno 2011
5,651
0
36
40
milano
e se invece come prova buttasse li un 20.000 euro.. giusto per tastare il terreno.. poi se tutto va bene tra gli interessi maturati e aggiungendo qualcosa si potrebbe arrivare ad una cifra che permetta di avere circa uno stipendio in interessi.. ma almeno si è cominciato con poco e il rischio non è proprio da tagliarsi le vene se qualcosa dovesse malauguratamente andare storto..
 

Anakin

Nuovo Alfista
28 Gennaio 2011
4,174
5
38
38
Borgo San Dalmazzo (CN)
www.facebook.com
se ne ha ricevuti molti un investimento di 20.000 € potrebbe essere una buona prova
dovrebbe però sapere con sicurezza cosa sta comprando (per quello basta leggere bene il contratto che però sarà in spagnolo)
ultima cosa che rimane da capire è se bisogna avere la residenza li oppure no (so che in giappone bisogna essere residenti per aprire un conto)
 

elvis

Nuovo Alfista
6 Giugno 2011
5,651
0
36
40
milano
da quello che ho letto mi pare di aver capito che si può aprire un conto anche se non si è residenti, basta avere la dichiarazione della propria banca italiana dove c'è scritto che non si hanno problemi di nessun tipo (debito non pagati ecc) e bisogna avere due persone nella repubblica domenicana che dicono di conoscerti e che sei una persona per bene (mi sembra un po assurdo visto che anche se non si conosce nessuno basta poco a trovare chi ti fa una dichiarazione simile)..
per il resto penso che una prova con 20.000 euro si potrebbe fare.. anche ad andar male non credo che nel giro di poco si possano perdere tui i soldi.. al massimo si porta a casa meno di quello che si è investito ma qualcosa si porta a casa.. correggetemi se sbaglio..
 
Top