Il gruppo PSA si ritira dai Rally

Friendevil

Nuovo Alfista
11 Ottobre 2004
16,883
1
38
40
Vicenza
www.friendevil.net
Tratto da quattroruote.it

Mondiale Rally - PSA ANNUNCIA IL RITIRO (05/11/2004)
Dopo cinque anni di successi (l'ultimo, quest'anno con la conquista da parte di Citroën del titolo costruttori con tre gare d'anticipo), il gruppo Psa ha annunciato a sorpresa il ritiro dal Campionato del mondo Rally.

Un comunicato di poche righe spiega che dopo il 2005 Peugeot e Citroën abbandoneranno il Mondiale, dominato grazie agli sforzi delle due Case, ma anche e soprattutto a ingenti investimenti.

Dunque, un chiaro sintomo di "allarme costi", sindrome che già affligge la Formula 1, sembra essere comparso anche nella serie iridata dei rally.
 

stefandan

Nuovo Alfista
11 Ottobre 2004
5,668
0
36
Padova
Questa è una brutta notizia per il mondo del rallysmo,ma che fa riflettere sui costi ormai esorbitanti delle attuali WRC.Da qui alla fine del prossimo campionato mondiale speriamo ci siano dei ripensamenti.Una soluzione potrebbe essere,come paventato da qualcuno dell'ambiente,il ricorso alle Super 2000,vetture che sarebbero molto meno sofisticate delle WRC e quindi di gestione meno costosa.
Praticamente si tratterebbe di fare un passo indietro come successe nel lontano 1986,quando si passò dalle mostruose Gruppo B alle Gruppo A,allora per motivi di sicurezza dopo gli incidenti mortali di Bettega e Toivonen-Cresto.E fu l'inizio della favolosa serie di vittorie mondiali della mitica Lancia Delta(4 WD, Integrale 16V, Integrale Evoluzione)
 

giangirm

OovoO
11 Ottobre 2004
40,419
11
38
Roma
Auto
147 1.9 jtd
stefandan":1io6n9bb ha detto:
Questa è una brutta notizia per il mondo del rallysmo,ma che fa riflettere sui costi ormai esorbitanti delle attuali WRC.Da qui alla fine del prossimo campionato mondiale speriamo ci siano dei ripensamenti.Una soluzione potrebbe essere,come paventato da qualcuno dell'ambiente,il ricorso alle Super 2000,vetture che sarebbero molto meno sofisticate delle WRC e quindi di gestione meno costosa.
Praticamente si tratterebbe di fare un passo indietro come successe nel lontano 1986,quando si passò dalle mostruose Gruppo B alle Gruppo A,allora per motivi di sicurezza dopo gli incidenti mortali di Bettega e Toivonen-Cresto.E fu l'inizio della favolosa serie di vittorie mondiali della mitica Lancia Delta(4 WD, Integrale 16V, Integrale Evoluzione)
un vero peccato questo ritiro ! :cry:
Evidentemente anche qui, come in F1, dovrebbero attuare dei regolamenti che portino a riduzione drastica dei costi :ka)
 

Trevorh

Nuovo Alfista
21 Ottobre 2004
523
0
16
Milano
I costi nei rally hanno raggiunto livelli inpensabili, in una WRC cè troppa elettronica distribuita su ogni parte della macchina. Gli sponsor ci sono e danno tanti soldi ma + ne danno e + le case aggiungono materiali costosissimi. Anche nei rallysprint se uno si vuole divertire per noleggiare una 600 Kit car con 134cv deve spendere 1600 euro di noleggio, 900 di assicurazione casko + la franchigia di 2500 (se non disfi la macchina ti vengono resi) e ca. 300 di iscrizione il tutto per 30 km di prove speciali. Per il prossimo rally di monza in programma il 27/28 di questo mese (bellissimo), la quota d'iscrizione è fissata in ca 1900 euro. Giudicate voi
 

147nos

Nuovo Alfista
12 Ottobre 2004
11,991
0
36
40
Toscana
www.helvetia-spoiler.it
Il mondiale rally piano piano perde sempre di più..il rientro di immagine è limitato e allora le case preferiscono mollare.. :cry:
Magari faranno il super 1600..che credo abbia costi molto + bassi.. :ka)
 
Top